Un evento filatelico itinerante che mostra al pubblico
i francobolli originali dei paesi belligeranti
riguardanti il periodo della Prima Guerra Mondiale

Menu

Nuova Zelanda “Per il Re e l’Impero”: francobolli per i 100 anni dalla Prima Guerra Mondiale

Il 29 luglio 1914 la Nuova Zelanda ha emesso una serie di dieci francobolli, raccolti in un foglietto, dal titolo “1914 – Per il Re e l’Impero - New Zealand’s story”. I valori dei francobolli sono 80 centesimi per sei esemplari, 2,00 dollari per due esemplari e 2,50 dollari per altri due esemplari. 

In ogni francobollo è stampato, in forma stilizzata, il papavero rosso, simbolo nel Commonwealth britannico, del sacrificio e del ricordo dei caduti in guerra.

Nel primo francobollo da 80 centesimi è raffigurato il generale Horatio Herbert Kitchener, detto Kitchener di Khartum (raccomandò, tra l’altro, il ritiro del continente da Gallipoli nel 1915). Lord Kitchener perì a bordo della HMS Hampshire nel 1916.

Nell’altro francobollo da 80 centesimi la vignetta riporta il “Defense act” del 1909 (primo passo verso la leva obbligatoria). Tale legge sostituì le forze di volontariato con una forza territoriale e addestramento militare obbligatorio.

Nel terzo valore da 80 centesimi è riprodotta una foto d’epoca che ritrae la folla davanti al Parlamento a Wellington all’apertura delle ostilità. Alle ore 03:00 del 5 agosto 1914, un pubblico di circa 15.000 persone era radunato davanti ai gradini del parlamento ed il Governatore annunciò che la Nuova Zelanda, come parte dell'Impero Britannico, era in guerra.

Il quarto valore da 80 centesimi raffigura la foto del soldato Melville Mirfin (a rappresentare il militare comune). Melville Mirfin era un impiegato di banca, originario da una famiglia di sette fratelli da Ikamatua sulla costa occidentale dell'Isola del Sud, che, insieme a molti altri, partì volontario per la guerra la stessa settimana della proclamazione.

Il quinto valore da 80 centesimi raffigura la foto della famiglia Mirfin.

L’ultimo valore da 80 centesimi riproduce la foto della partenza del “Limerick” conosciuta anche come HMNZT 7 (una delle dieci navi utilizzate per portare in Egitto combattenti, cavalli ed attrezzature).

Nel primo valore da 2,00 unità viene rappresentata la foto d’epoca del campo di addestramento a Canterbury (fra le strutture dove transitavano le reclute) .

Il secondo valore da 2,00 dollari rappresenta il fronte delle case di Karaka bay a Wellington (a testimoniare il territorio ancora non urbanizzato da cui partirono molti volontari).

Nel primo valore da 2,50 dollari è riprodotta una parte della lettera che lo stesso Mirfin spedì dalle Samoa, conquistate ai tedeschi. La conquista di Samoa fu una delle prime azioni militari della Nuova Zelanda e fu condotta con 1.385 uomini.

Nell’ ultimo valore del foglietto, da 2,50 dollari, una foto d’epoca delle truppe neozelandesi in posa a Giza, di fronte alle piramidi. Entro la fine del 1914 le prime truppe della Nuova Zelanda Expeditionary Force erano arrivate in Egitto per la formazione. Per molti era la prima volta che si recavano lontano dalle coste della Nuova Zelanda, e si trovarono di fronte alle Piramidi d'Egitto, pronti per quella che doveva essere la grande avventura.

Mostra filatelica per i comuni

Mostra filatelica per le scuole

Mostra filatelica per associazioni