• Home
  • Notizie
  • Isole Pitcairn: 3 francobolli in un foglio a forma di croce
Isole Pitcairn: 3 francobolli in un foglio a forma di croce

Isole Pitcairn: 3 francobolli in un foglio a forma di croce

Il 28 luglio 2014 le Isole Pitcairn (un arcipelago composto da 4 isole vulcaniche, situato nell'oceano Pacifico meridionale e che fanno parte dei territori britannici d'oltremare, conosciute per essere la patria degli ammutinati del Bounty) hanno emesso tre francobolli, raccolti in un originale foglietto a forma di croce, in memoria della Prima Guerra Mondiale.
I colori dominanti sono il rosso dei papaveri e del cielo ed il nero delle silhouette di soldati in controluce.

I versi “al calar del sole ed al mattino noi li ricorderemo”, sono tratti dal poema “Ai Caduti” che Robert Laurence Binyon scrisse nel settembre 1914 e furono poi adottati dalla Legione Reale Britannica come esortazione a ricordare i caduti. In basso le croci bianche di un cimitero militare.

I red poppy, i papaveri rossi ricordano i Caduti in guerra dell'impero britannico e divennero il simbolo del Remembrance Day (Giorno del Ricordo), noto anche come Poppy Day (Giorno del Papavero).

Venne deciso da re Giorgio V, e cade all'"undicesima ora dell'undicesimo giorno dell'undicesimo mese", perché in quel momento del 1918 l'armistizio divenne effettivo sul fronte occidentale. ll Remembrance Day (o Armistice Day) è un giorno di commemorazione osservato nei paesi del Commonwealth (fra i quali Canada, Sud Africa, Australia e Nuova Zelanda) e in diversi stati europei (comprese Francia e Belgio).

Fu un ufficiale medico canadese durante la Prima Guerra Mondiale, il tenente colonnello John McCrae, a descrivere poeticamente i campi del Belgio fioriti di papaveri nella sua famosa "In Flanders Fields" ("Nei campi delle Fiandre"), che scrisse il 3 maggio 1915 dopo aver assistito alla morte di un caro amico, il ventiduenne tenente Alexis Helmer.

Ecco i primi versi de “In Flanders fields”

In Flanders fields the poppies blow
Between the crosses, row on row
That mark our place; and in the sky
The larks, still bravely singing, fly
Scarce heard amid the guns below.

che possono essere così tradotti in italiano: “Sui campi delle Fiandre“

Sui campi delle Fiandre sbocciano i papaveri
in mezzo a tante croci, che, in lunghe file uguali,
segnano il nostro posto, una per ciascuno.
Nel cielo ancora volano le allodole cantando,
ma il rombo dei cannoni confonde quella voce.

Proprio in seguito al successo della poesia, nacquero negli Stati Uniti le prime spille a forma di papavero per la raccolta di fondi destinati agli orfani di guerra. L'idea fu ripresa in Francia dove si iniziò a vendere papaveri artificiali fatti a mano per raccogliere offerte, nel giorno dell'Armistizio, per i bambini poveri delle zone d'Europa devastate dalla guerra. Nel 1921 l'ex comandante in capo dell'esercito inglese, Earl Haig, rimase così impressionato da tale attività che decise di appoggiare entusiasticamente l'utilizzo delle medesime spille per una campagna della Royal Legion inglese allo scopo di racimolare fondi per i veterani poveri e invalidi. Da allora i "red poppies", i papaveri rossi, sono per tutta la cultura anglosassone indissolubilmente associati al Remembrance Day, come simbolo unificante del ricordo dei caduti in battaglia.

Anche il grande cantautore e poeta Fabrizio De André, cita in modo poetico questi simboli nella sua celebre "La guerra di Piero"; la commovente storia di un soldato che rifiuta di sparare al nemico e muore: sono proprio "mille papaveri rossi" a vegliare sul suo sonno, "sepolto in un campo di grano"...

Ecco i primi versi de “La guerra di Piero”

Dormi sepolto in un campo di grano
non è la rosa non è il tulipano
che ti fan veglia dall'ombra dei fossi
ma son mille papaveri rossi

Un evento filatelico itinerante che mostra al pubblico i francobolli originali dei paesi belligeranti riguardanti il periodo della Prima Guerra Mondiale

Mostra filatelica per i comuni

Mostra filatelica per le scuole

Mostra filatelica per associazioni